Amsterdam è…

Standard

Quest’anno, per festeggiare i miei secondi 15 anni, mi sono regalata un viaggio.
Sono stata costretta a prenotare quasi all’ultimo minuto, per cui la scelta è caduta su una meta facilmente raggiungibile (per me da Bari e per il biondo da Malpensa). La scelta è stata quasi obbligata: Amsterdam.

Amsterdam è una città che mi ha sempre lasciata indifferente. Non che non ci volessi andare eh (andrei ovunque) ma, rispetto a Istanbul e a New York che, ancor prima di visitarle,  esercitavano su di me un fascino difficilmente descrivibile, Amsterdam non mi ha mai ammaliata. Ad oggi, giorno del mio rientro in patria, mi rendo conto di essermi sempre sbagliata!

Quando si pensa alla capitale dei Paesi Bassi, sono 2 le cose che vengono subito in mente: il quartiere a luci rosse e i coffee shop. Indubbiamente questi 2 aspetti della città sono molto importanti, inutile negarlo: una buona percentuale dei turisti viene per quello e la presenza si vede e…si sente! Difficile passeggiare per la città senza sentire l’odore di Cannabis nell’aria. Ma Amsterdam non è solo la città della trasgressione.

Amsterdam è la città dei canali che regalano agli appassionati di fotografia mille spunti per scatti mozzafiato: di giorno, la sera al tramonto, di notte con i riflessi…fotografarli non annoia mai! Passeggiare tra essi o bersi una birra in uno degli innumerevoli bar che si trovano sulle loro rive è piacevole e rilassante. Ovviamente, come ogni corso d’acqua che si rispetti, bisogna viverlo in pieno, magari con una bella crociera organizzata da una delle tante compagnie presenti (se avete l’Amsterdam Card è compresa nel prezzo).

Amsterdam è la città delle case storte…sì, proprio così e giuro che non è una scusa per giustificare i miei scatti! La città è interamente costruita sull’acqua e le case poggiano su dei pali di legno che, col tempo, marciscono e cedono dando alle abitazioni il particolare aspetto sbilenco. Alcune case inoltre sono inclinate anche sul davanti, ma quello spesso per scelta stilistica. Rimane da chiedersi se anche gli interni siano in pendenza (sai che storia mangiarsi la minestra la sera?).

Amsterdam è la città delle biciclette…biciclette…biciclette ovunque! Su 800000 abitanti credo di aver visto almeno il doppio di biciclette: gente che pedalava, distese di bici parcheggiate davanti le stazioni, ma non solo: qualsiasi ringhiera funge da parcheggio per i veicoli a 2 ruote e così vi ritrovate i parapetti dei mille (un numero non in eccesso) ponti pieni zeppi di bici (alcune credo abbandonate, se no non si spiega!) tanto che ci si chiede: “ma come caspita faranno a ritrovare la propria?”. Tutta questa ferraglia (di cui una discreta percentuale arrugginita) contribuisce a creare un fascino unico.
Non credo sia un’esagerazione dire che è quasi una città per ciclisti piuttosto che per pedoni: le piste ciclabili sono ovunque e a volte si fa davvero fatica capire quali siano gli spazi per chi gira a piedi, determinando spesso delle pacifiche “invasioni” delle piste ciclabili. Fortunatamente i ciclisti di Amsterdam sono abituati ai turisti e molto comprensivi: se vi trovano sulla loro strada spesso vi scampanellano o si fermano pazientemente (tutto il contrario dei ciclisti di New York per cui ho spesso rischiato la vita guadagnandomi una caterva di insulti).

Insomma, Amsterdam non avrà i monumenti di Roma e Parigi, i grattacieli di New York, le Moschee di Istanbul o molto altro, ma l’atmosfera che si respira in questa capitale Europea è indescrivibile. Mi è pesato davvero ripartire e mi è spiaciuto molto non aver visto di più. Sicuramente una meta consigliata, fidatevi! Tornerete perdutamente innamorati!

Le immagini presenti in questo articolo sono di proprietà dell’autrice del Blog.

Annunci

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...