Amsterdam è…

Standard

Quest’anno, per festeggiare i miei secondi 15 anni, mi sono regalata un viaggio.
Sono stata costretta a prenotare quasi all’ultimo minuto, per cui la scelta è caduta su una meta facilmente raggiungibile (per me da Bari e per il biondo da Malpensa). La scelta è stata quasi obbligata: Amsterdam.

Amsterdam è una città che mi ha sempre lasciata indifferente. Non che non ci volessi andare eh (andrei ovunque) ma, rispetto a Istanbul e a New York che, ancor prima di visitarle,  esercitavano su di me un fascino difficilmente descrivibile, Amsterdam non mi ha mai ammaliata. Ad oggi, giorno del mio rientro in patria, mi rendo conto di essermi sempre sbagliata! Continua a leggere

Annunci

Il mio primo San Nicola

Standard

Quando qualcuno nomina Bari, in genere (soprattutto per noi “polentoni”), due sono le cose principali che vengono in mente: le orecchiette e San Nicola.

Tralasciando le prime che ci sono tutto l’anno, oggi vi voglio parlare di San Nicola; non dello stadio, ma della sagra.

Prima di tutto, se cercate su Wikipedia “San Nicola”, troverete che il 9 maggio non corrisponde né alla data di nascita, né a quella di morte. Il 9 maggio infatti corrisponde alla traslazione, cioè all’arrivo della reliquia di Santa Claus nel capoluogo Pugliese.

Ora non sto qui a raccontarvi la storia della traslazione o la biografia di San Nicola, per questo esiste Wikipedia. Vi parlerò invece della festa. Continua a leggere

Pomeriggio di Tramontana

Standard

Dopo l’istante magico in cui i miei occhi si sono aperti nel mare, non mi è stato più possibile vedere, pensare, vivere come prima.
(Jacques Cousteau)

Lunga giornata in reparto, il pomeriggio mi trovo a portarmi avanti con il lavoro e a sistemare delle lettere di dimissioni.

Ad un certo punto squilla il cellulare, dall’altro lato un’amica che mi chiede se ho voglia di accompagnarla a Carovigno (a 80 km da Bari) per portare delle cose a casa. L’alternativa sarebbe spiaggiarsi sul divano a guardare la TV, per cui accetto al volo. Continua a leggere

Nel retro di una moneta

Standard

“..se il Signore avesse conosciuto questa piana di Puglia, luce dei miei occhi, si sarebbe fermato a vivere qui…”
[Federico II di Svevia]

Il contratto di formazione specialistica per noi specializzandi prevede 38 ore lavorative settimanali che, nel reparto in cui mi trovo ora, sono da svolgersi dal Lunedì al Sabato dalle 8 alle 14 circa (poi in genere si sfora sempre ma, con l’entrata in vigore della normativa del 25 Novembre, mai oltre le 48 ore settimanali).
Questo vuol dire che, salvo i turni di guardia notturna e nei festivi, ho quasi tutte le domeniche libere.
E come non approfittarne per delle gite fuori porta alla scoperta di questa meravigliosa terra Pugliese? Continua a leggere

New York, New York…

Standard

…il primo assaggio di America inizia con un morso alla Grande Mela!

La prima città che ti viene in mente quando pensi all’America…
La sogni per anni, la vedi nei film, nei telegiornali…hai ancora impresse le immagini di quel maledetto 11 Settembre…ti sembra di conoscerla anche se non ci sei ancora stata…

E finalmente quest’estate (complice l’aver iniziato a guadagnare qualcosina e l’essersi decisa a fare il passaporto) riesci a visitarla!

Cammini per la Fifth Avenue…
Vieni assorbita dalle luci e dalla folla in Times Square…
Vieni trascinata a pregare mano nella mano durante una messa Gospel…
Ti ingozzi di Hamburger e torte (che tanto smaltirai camminando per miglia e miglia)…
Ti fai venire la pelle d’oca davanti la Statua della Libertà…
Ti fai togliere il respiro ammirando il panorama notturno dal Top of The Rock
Ti commuovi al museo dell’11 Settembre al World Trade Centre
Ti fai prendere dall’entusiasmo assistendo ad una partita degli Yankees allo stadio…
Ti fai venire il torcicollo continuando a stare con il naso all’insù per ammirare i grattacieli…
Ti fai venire il fiatone pedalando a Central Park…
Ti fai scappare la lacrimuccia quando ti trovi davanti la casa di Monica, Rachel, Chandler e Joey di FRIENDS e alla caserma dei Ghostbusters…

New York non è una città: è un turbinio di emozioni che devono essere vissute.

L’immagine presente in questo articolo è di proprietà dell’autrice del Blog.

Zaragoza…

Standard

…la fortuna di prenotare una meta (quasi) a caso in date a caso e ritrovarsi nel bel mezzo della più importante festa popolare Aragonese.

Prendi una laurea in Medicina e aggiungi degli amici che conoscono il tuo amore per i viaggi: ottieni un Buono sconto Ryanair.

Prendi un buono sconto Ryanair e aggiungi un budget economico (tradotto: “C’abbiam le pezze ar culo”) e la voglia di vedere una meta mai vista: ottieni SARAGOZZA!

Meta insolita un poco più a Nord di Madrid, ma ricca di fascino!

Se poi, come a noi, vi capita la fortuna di andarci durante la Fiestas Del Pilar (la più grande festa popolare di tutta l’Aragona) il successo è assicurato!

L’immagine presente in questo articolo è di proprietà dell’autrice del Blog.

Estate 2014

Standard

Estate 2014…

L’estate dei 5 matrimoni…

L’estate dei miei primi lavori (2 settimane spersa sulle Dolomiti a fare il medico in un centro sportivo per ragazzi e qualche giorno di sostituzione di un medico di base…)

L’estate di qualche viaggetto occasionale…

L’estate in cui ho conosciuto il vero valore di determinate persone (nel bene e nel male)…

Ora prepariamoci ad un Ottobre di fuoco…a fine mese ci saranno i Test di specializzazione…me la sto letteralmente facendo sotto.